Roma, Alemanno e Storace: «Fratelli d'Italia contro l'unità del centro destra: discriminato il Movimento Nazionale»

Ad Ostia FDI rifiuta di allearsi con il partito di Storace e Alemanno e l'on. Francesco Proietti, in risposta alle proteste degli ex colonnelli di An lancia loro un appello su fb affinchè si prodigassero a riunire tutti gli ex aennini che non hanno aderito a FDI. Infine accusa il partito di Larussa di non utilizzare il simbolo di An senza averne diritto.

Roma, Alemanno e Storace: «Fratelli d'Italia contro l'unità del centro destra: discriminato il Movimento Nazionale» «A Ostia è accaduta una cosa incredibile: Fratelli d’Italia, nonostante il parere contrario di tutti gli altri alleati di centrodestra, hanno rifiutato non solo l’appoggio di una nostra lista ma perfino l’inserimento di nostri candidati nella lista civica».  Lo dichiarano in un video pubblicato su Facebook il segretario e il presidente del Movimento Nazionale, Gianni Alemanno e Francesco Storace.

«Questo veto è stato voluto dal FdI ad personam, perché nella coalizione sono stati accettati anche altri movimenti che non hanno mai affrontato la prova elettorale e anche la Lista di Alfio Marchini, che fino a ieri per gli esponenti del Fdi era talmente estraneo al centrodestra da essere appellato come "Marxini". Questo è stato possibile perché ad Ostia il candidato Presidente è proprio una iscritta di Fratelli d'Italia che ha permesso questa discriminazione. Infatti nelle elezioni regionali siciliane questo non è accaduto perché Nello Musumeci ha rifiutato ogni veto inserendo i nostri candidati sono nelle sue liste. Crediamo che in vista delle prossime elezioni politiche e regionali questo problema debba essere affrontato con chiarezza da tutto il centrodestra, che deve essere unito ed inclusivo al di là di ogni interesse settario e partitocratico. Per questo abbiamo scritto a tutti i leader del centrodestra per metterli a conoscenza di questa situazione inaccettabile."

Alla querelle scoppiata tra FDI e La Destra sovranista di Alemanno e Storace si aggiunge la voce dell'on Proietti che in questi giorni è al lavoro per raccogliere e organizzare in tutta Italia gli ex aennini che non si sentono ancora rappresentati. In un intervento su fb ha dichiarato:
"Alemanno e Storace invitano a fare chiarezza nel centro destra dopo il no alla presenza di una lista del loro movimento ad Ostia da parte di FDI. Io li invito a fare chiarezza per la ricostruzione della destra in Italia che oggi non c'è più. Senza una destra che sicuramente non è rappresentata da FDI non può esistere il centro destra. CHIAMARE A RACCOLTA TUTTI COLORO CHE OGGI NON SI SENTONO RAPPRESENTATI SENZA ESCLUSIONI E RIMETTERE IN MOTO QUELLA MACCHINA DEL CONSENSO CHE ASPETTA DAL 2013... VEDIAMO SE SIAMO CAPACI. "

E riguardo al partito di Larussa ha scritto: "FDI sono è saranno solo dei piccoli ciancioni. Guarda il caso del simbolo AN. lo tengono pur sapendo di non averne diritto. Hanno preso per in giro l'assemblea della Fondazione presentando un documento truffa a firma La Russa. che buffoni."



scritto da adriano.napoli il 04/10/2017 12:03