Palese abbandona Fitto e va dal Cavaliere

L'ex candidato fittiano alla regione Puglia, ora parlamentare, aderisce a Forza Italia.

Palese abbandona Fitto e va dal Cavaliere

ROMA - Il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, «ha appreso con soddisfazione la notizia dell’adesione dell’Onorevole Rocco Palese, vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera, al gruppo Forza Italia di Montecitorio. Il Presidente Berlusconi ha proposto a Palese, che ha accettato, di mettere la sua esperienza e il suo impegno parlamentare in materia di finanza pubblica al servizio di Forza Italia, per lavorare al rilancio dei temi programmatici e del progetto politico del nostro Movimento sul territorio, con particolare riferimento alle politiche di sviluppo del Mezzogiorno, incentrate sulla crescita, sul welfare e sulle infrastrutture». E’ quanto si legge in una nota dello staff del presidente di Forza Italia.

«Mi ha molto lusingato la circostanza che il Presidente abbia seguito per mesi la mia attività parlamentare, che sapesse delle migliaia di emendamenti e delle decine di ore, anche notturne, passate in Commissione ed in Aula a difendere istanze ed esigenze della Puglia e del Mezzogiorno dagli scippi dei Governi della sinistra. Mi ha onorato che mi abbia offerto di entrare nella squadra di lavoro che si occuperà del rilancio di un grande progetto politico nazionale, quello di Forza Italia e del centrodestra unito, nel quale ho sempre creduto e al quale sono orgoglioso di poter partecipare lavorando oggi in una squadra a diretto contatto con un grande leader come Silvio Berlusconi su temi a me cari come la finanza pubblica, il welfare e lo sviluppo del Mezzogiorno». Così il deputato Rocco Palese spiega la decisione di rientrare in Forza Italia. "Non rinnego nulla - prosegue Palese - del recente passato, anzi» e «non sono a caccia di poltrone». E proprio «per evitare equivoci e strumentalizzazioni, pur avendo da qualche tempo maturato la mia decisione, ho preferito comunicarla alla chiusura delle urne delle elezioni amministrative».


( dalla Gazzetta del Mezzogiorno )


scritto da adriano.napoli il 16/06/2017 18:14